Manager – Khaled Bichara. Direttore generale di Wind parla della nuova offerta

Da ‘Prima comunicazione’, numero 388, Ottobre 2008


“Voglio costruire la compagnia telefonica del Mediterraneo”, aveva dichiarato nel settembre 2005 il magnate egiziano Naguib Sawiris, annunciando l’acquisizione, per 12 miliardi di euro, di Wind. E ci sta riuscendo: nei giorni scorsi la sua holding Weather – a cui fanno capo oltre a Wind anche la greca Wind Hellas, l’egiziana Orascom e altri operatori mobili sparsi tra il Medio Oriente e l’area magrebina – ha annunciato di aver raggiunto per la prima volta l’utile di bilancio. Il ruolo dell’Italia è stato determinante: Wind, che da sola rappresenta oltre la metà  del giro d’affari di Weather (9,7 miliardi di euro nel 2007), è il terzo operatore mobile italiano con 15,9 milioni di clienti, il secondo operatore nella telefonia fissa, con più di un milione e mezzo di clienti diretti, e il primo Internet service provider, con un milione 900mila linee attive, di cui un milione 100mila a banda larga; inoltre ha uno dei più frequentati portali italiani, Libero.it (oltre 11 milioni di utenti unici al mese secondo Nielsen Online).
A presidiare l’azienda di punta del gruppo, come direttore generale e membro del board, Sawiris ha messo un giovane manager egiziano, Khaled Bichara, un enfant prodige dei business di Internet.
Curiosamente gli esordi di Bichara nel mondo della Rete sono stati propiziati da un italiano, l’editore sardo Niki Grauso, un pioniere delle tecnologie (Radiolina, Videolina, L’Unione Sarda, primo quotidiano europeo ad aprire un sito web). A metà  degli anni Novanta, Grauso era entrato alla grande nel nascente business dell’accesso a Internet e si proponeva di coprire tutto il Mediterraneo e l’Est europeo con le reti telematiche della sua Video On Line (Vol). Un progetto ambizioso, per certi versi simile a quello di Sawiris, che però non è stato coronato da altrettanto successo: nel ’96, infatti, Grauso ha dovuto cedere Vol a Telecom Italia.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale