Rubriche – La banca va. Geronzi la star dell’estate

Da ‘Prima comunicazione’, numero 387, Settembre 2008


Quando ci sono di mezzo Cesare Geronzi e Mediobanca i giornalisti economici entrano in una fibrillazione entusiasta. E si capisce il perché. Mediobanca è sempre stata al centro del mondo finanziario e
Geronzi è personaggio da fiction con la sua storia in cui si intrecciano banche e politica. Ma a rendere ancora più interessanti questi protagonisti per il mondo dei giornalisti è che Geronzi, tramite Mediobanca, è un pezzo da novanta del patto di sindacato del gruppo Rcs, e dunque è uno dei playmaker per la direzione del Corriere della Sera.
E la successione a Paolo Mieli (che peraltro non sembra intenzionato ad andarsene) a Via Solferino è un tema su cui nelle redazioni si fanno pronostici senza sosta. Insomma, se Geronzi, che viene dato come il grande supporter di Mieli, fosse rimasto scornato nella sua partita per rivedere la governance di Mediobanca, automaticamente le sue azioni in Rcs avrebbero perso peso con immediati riflessi sui giochi di potere interni al gruppo editoriale.
Si capisce come mai, appena intuito che Geronzi aveva deciso di non lasciarsi imbalsamare nella presidenza del consiglio di sorveglianza di Mediobanca per comandare davvero a Piazzetta Cuccia, giornalisti economici si siano buttati sulla storia con l’allegria e la foga di un branco di segugi.
È Ferruccio de Bortoli, direttore del Sole 24 Ore ad aprire le danze il 1° agosto con un’intervista proprio a Cesare Geronzi, in cui il banchiere dichiara il suo gioco: abbandonare il sistema di governance duale per tornare al tradizionale. Formidabile la tempistica: tutti stanno per prepararsi per andare in vacanza e Geronzi rende pubblica una storia che maturava come un bubbone tra le segrete stanze in Piazzetta Cuccia. Nelle redazioni oltre alla sorpresa per l’attacco del vecchio leone drizzano le antenne e giudicano l’uscita di de Bortoli come propiziatrice per un suo ritorno alla direzione del Corriere. Ma non hanno ancora capito qual è lo stile giornalistico del direttore del Sole, un vero specialista del gioco del gatto col topo.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale