Quotidiani – Riformista. Diventa grande

Da ‘Prima comunicazione’, numero 385, Giugno 2008


Il nuovo Riformista, grande quotidiano destinato a fare concorrenza a tutte le testate nazionali, prenderà  vita e forma agli inizi del prossimo autunno. Così si augurano tutti i manager del gruppo Tosinvest Editoria, così si augura – e a questo progetto sta alacremente lavorando – il direttore Antonio Polito che ha appena assunto come vice direttore esecutivo Ubaldo Casotto, firma storica del Foglio dove svolgeva le stesse mansioni. Uomo di macchina, ciellino da una vita, Casotto è una sicurezza per la costruzione del giornale. La data di partenza è ancora incerta e per il momento Polito sta procedendo allo screening delle candidature che dovranno entrare nella nuova redazione: una trentina di giornalisti decisi a gettarsi nella mischia ventre a terra. A maggio, intanto, gli editori Angelucci hanno deciso la fusione delle quattro società  proprietarie delle testate e dei marchi dei quotidiani Libero (diretto da Vittorio Feltri) e Il Riformista in un’ottica di “ottimizzazione amministrativa e gestionale delle due testate” anche in previsione dell’ingresso a Piazza Affari. Dopo aver deciso una ricapitalizzazione di 14 milioni di euro di Tosinvest Editoria, si era parlato di una decina di milioni di euro destinati al rilancio del quotidiano arancione di Polito. “Una cifra del tutto fantasiosa”, replica il direttore generale della holding Gianni Di Giore, “per il semplice motivo che non abbiamo ancora idea di quale sarà  il nostro impegno.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale