Televisione – Rai. I palinsesti che saranno presentati a metà  giugno

Da ‘Prima comunicazione’, numero 384, Maggio 2008


La Rai si presenterà  all’incontro annuale con gli utenti pubblicitari, organizzato dalla Sipra il 15 giugno (quest’anno a Sainkt Moritz), con grandi novità  per quanto riguarda i palinsesti delle tre reti. I nuovi palinsesti sono il frutto del lavoro di Giancarlo Leone, vice direttore generale editoriale della Rai, che si è mosso su due priorità : diversificare la programmazione delle tre reti puntando alla riorganizzazione dell’offerta giornalistica. A far prevalere le ragioni del cambiamento – i palinsesti sono stati approvati dal Cda Rai – ha contribuito la crisi degli ascolti di Raiuno scoppiata con il crollo di Sanremo cui sono seguiti altri flop nell’intrattenimento e segni di debolezza anche nella fiction.
L’offerta viene rinnovata per cercare di conquistare target più giovani (Raidue e Raitre) e per smarcarsi rispetto a Mediaset. Sono stati avviati seri correttivi in alcune fasce importanti delle tre reti. Si è rimodulato tutto il day time di Raiuno e di Raidue, e ci sono importanti cambiamenti nel preserale e nella seconda serata di Raitre, e si prevede un significativo rimescolamento di carte nell’offerta informativa.
Su Raiuno e su Raidue c’è in programma una profonda revisione dell’impianto del day time, per differenziare le due reti e avvicinare la loro offerta del mattino e del pomeriggio a una programmazione ideale da servizio pubblico.
 Su Raiuno ‘Uno mattina’, il ventennale contenitore fatto in tandem col Tg1, ad ottobre sarà  completamente rinnovato nel terzo blocco, quello tra le 9,45 e le 10,30, il segmento più debole nel duello con il concorrente ‘Mattina 5’ .
Per il pomeriggio fino al preserale di Raduno, Leone ha deciso di procedere con prudenza mettendo mano ai vecchi programmi ma con nuovi conduttori. ‘Festa italiana’ cambierà  nome, ‘La vita in diretta’ perderà  lo storico timoniere Michele Cucuzza e sarà  riproposta in una chiave più vicina all’approfondimento, depurata da mondanità  gossip e fashion.
 Per l’access time a Raiuno stanno valutando due opzioni: rischiare su un formato nuovo, attualmente in fase di test, o rivitalizzare ‘Affari tuoi’ con un nuovo conduttore.
La prima serata di Raiuno sarà  come di consueto appannaggio di fiction e intrattenimento, con tre serate a testa e una quarta in funzione delle disponibilità  di prodotto e delle performance. Ma si rimescola il giro delle collocazioni con il ritorno dello show al martedì, quindi al venerdì e al sabato, e la fiction che alle tradizionali serate di domenica e lunedì unisce la slot del giovedì, già  sperimentato e poi abbandonato. Tra i varietà  del prossimo autunno è sicura la riedizione dei ‘Migliori anni’, un amarcord vecchio stile, successo di questa stagione, mentre si parla anche di un ritorno di Raffaella Carrà .
 Nessun cambiamento in autunno per la seconda serata di Raiuno, dove però a gennaio partirà  la nuova striscia di intrattenimento culturale del venerdì e del sabato, progetto voluto da Leone per ridare spessore culturale alla programmazione del servizio pubblico. La nuova striscia comporterà  a cascata cambiamenti nel palinsesto dell’informazione. Per farle posto infatti si sopprimerà  al venerdì lo ‘Speciale’ del Tg1 che mantiene solo l’appuntamento della domenica con Tv7. In compenso il Tg1 guadagnerà  la prima serata del mercoledì per fare un magazine di un’ora che si alternerà  con le partite della Champions League.
 Raidue: con i nuovi palinsesti s’interviene subito e drasticamente sul day time per renderlo più in linea con il servizio pubblico e con i pubblici più giovani. Saranno cancellati ‘Piazza grande’ e ‘Italia sul Due’, i due programmi del mattino e del pomeriggio, e sostituiti da nuovi format. Al pomeriggio i nuovi ‘Scalo 76’ e ‘Italia allo specchio’ sono studiati per smarcarsi dai programmi dirimpettai di Raiuno. Il primo, attualmente in onda il sabato, si trasformerà  in una striscia quotidiana di musica e trend giovanili. ‘Italia allo specchio’, un nuovo contenitore, sostituirà  ‘L’Italia sul due’ e sarà  una carrellata sul costume italiano giocata in una chiave più spettacolare. Dei vecchi format l’unico riconfermato è ‘Ricomincio da qui’, people show di Alda D’Eusanio, che fa l’ascolto più alto del pomeriggio.
 Confermata in area preserale la ‘striscia reality’ con ‘L’isola dei famosi’ e il ritorno della sitcom di nuova generazione ‘Piloti’. Unica novità  in prima serata è il calcio al mercoledì con le partite della Champions League. Per il resto nessuna sorpresa con ‘L’isola’ che riprende l’antica collocazione del lunedì, ‘Annozero’, le serie americane e qualche fiction al venerdì.
 A Raitre si riorganizza il preserale con un raddoppio di soap: in autunno ‘Un posto al sole’, in onda nella tradizionale collocazione delle 20,30, sarà  preceduta da ‘Agrodolce’, la soap palermitana di Giovanni Minoli all’esordio. In apertura di fascia resta ‘Blob’, trasmissione cult della rete, mentre sparisce il Tg Sport delle ore 20. La testata sportiva, a fronte della rinuncia dello spazio preservale, avrà  una seconda serata al lunedì per fare ‘Bar sport’, un nuovo talk sul calcio su Raitre.
L’innovazione più importante nel palinsesto di Raitre è la nuova striscia quotidiana d’intrattenimento affidata a Serena Dandini e alla sua band, nello spazio attualmente occupato dal Tg3, TgRegione e dalla rubrica Tg3 Primo piano, che vanno in onda ogni giorno in sequenza dalle 23, un blocco che, secondo i responsabili del palinsesto, ostacola il normale fluire della programmazione della rete. Antonio Di Bella, direttore del Tg3, sta studiando un progetto per dare vita, a partire dalla mezzanotte, a una night line con incursioni lampo della TgR. La programmazione dell’informazione di Raitre si rafforzerà  con il debutto delle ‘morning news’, che apriranno alle 7 la giornata televisiva: mezz’ora di news regionali suddivise in venti edizioni diverse a cura della testata diretta da Angela Buttiglione, un programma che darà  l’agenda quotidiana della regione con meteo, traffico e altri servizi.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale