Case editrici – Mondadori Electa. La strategia e i progetti di Martin Angioni

Da ‘Prima comunicazione’, numero 383, Aprile 2008

In meno di due anni Martin Angioni ha ridisegnato la strategia di Mondadori Electa, inventato nuove collane e rilanciato lo storico marchio Mondadori Arte per conquistare un pubblico sempre più ampio di appassionati d’arte antica e moderna, ma anche di architettura e design.
Definirlo dinamico è un pallido eufemismo. Diciamo piuttosto che è un cortese ed efficiente ciclone. Con una solida competenza e una passione al calor bianco. In un’ora abbondante di colloquio con Martin Angioni, quarantenne amministratore delegato di Mondadori Electa, farò in tempo ad annusare una cinquantina di libri, a sezionare una dozzina di collane, a ricevere dati e statistiche sul mercato italiano e mondiale dell’editoria d’arte. A parlare di Colonia e New York, mostre e musei, immagini on line e innovazione in libreria. Riceverò anche ottimi consigli per gli acquisti di musica classica su Internet (“Vedo che osserva con interesse quel catalogo: mi dia la sua mail che le giro l’indirizzo”) e, appena tornato a casa, mi fionderò a ordinare il Bach pianistico di Andrà¡s Schiff, 12 cd a poco più di 66 euro, su un sito tedesco di vendita per corrispondenza. Intanto, tra una domanda e l’altra, lui risponde al telefono, si informa su alcune mostre, ordina la riedizione di un libro di Germano Celant sull’arte povera.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale