Comunicazione e pubblicità  – Telecom Italia. Moroni alle relazioni con i media

Da ‘Prima comunicazione’, numero 380, Gennaio 2008


Con le prime nomine del nuovo vertice di Telecom Italia, decise tra Natale e Capodanno dall’amministratore delegato Franco Bernabè, si ridisegna la struttura di comunicazione del gruppo. Dal 1° gennaio è stata soppressa la funzione External relations e il direttore relazioni esterne Antonio Concina ha rassegnato le dimissioni. Alle dirette dipendenze dell’amministratore delegato ci sono ora le due funzioni: Communication, dove è stato confermato Massimiliano Paolucci, e Advertising, image & brand enrichment, guidata da Andrea Imperiali. Nell’ambito della funzione Communication, la responsabilità  delle relazioni con i media – Istituzionale (finora attribuita ad interim a Paolucci) è stata affidata a Federica Moroni, che entra così a far parte del gruppo Telecom.
Laureata in lingue all’università  La Sapienza di Roma e master alla Soas University of London, Federica Moroni, dopo le prime esperienze come ricercatrice all’ufficio studi dell’Agip e all’Istituto affari internazionali, entra all’ufficio stampa dell’Eni, di cui Bernabè era amministratore delegato, e da quel momento segue fedelmente i vari passi della carriera del manager. Alla fine del 2000 entra nel gruppo Bernabè, dove viene nominata responsabile comunicazione, e nel 2004 passa alla Rothschild, la filiale italiana del gruppo finanziario americano fondata nel 1999 da Bernabè, dove ha rivestito fino a qualche tempo fa l’incarico di responsabile relazioni esterne.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale