Rubriche – E la banca va. Boroli chiama Prario

L’articolo riprodotto su Primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 379, Dicembre 2007, di ‘Prima Comunicazione’

Il 14 gennaio, con una convention a cui parteciperanno inserzionisti e centri media, Editori PerlaFinanza celebrerà  i cinque anni del suo quotidiano Finanza&Mercati.
Il direttore, Ugo Bertone, e il condirettore, Guido Rivolta, annunceranno alcune novità  editoriali (tra le quali, annuari e potenziamento dell’area multimediale) di un gruppo che, dopo il piano di risanamento portato avanti da Franco Tatò, presenta un giro di affari consolidato di 11,2 milioni di euro e perdite sul margine operativo lordo di 2,8 milioni, per due terzi concentrate nel primo trimestre dell’anno, quando c’è stato anche l’arresto di Danilo Coppola, l’immobiliarista azionista al 30% di EpF.
Le novità  più importanti, comunque, arrivano dal fronte societario con la nomina di un nuovo consiglio di amministrazione. A presiederlo è Silvano Boroli che così sancisce l’impegno diretto nell’impresa in cui ha chiamato come amministratore delegato Italo Prario, suo uomo di fiducia, manager esperto del mondo editoriale, avendo lavorato al Messaggero, alla Bollati Boringhieri, all’Unità  e al Gazzettino di Venezia. Completa il Cda Alessandro Frasca, in rappresentanza di Coppola, che proprio nelle ultime settimane è ritornato sotto i riflettori per la sua evasione ‘protesta’ dagli arresti domiciliari dove è costretto in seguito all’inchiesta della magistratura per reati societari.
La nomina dei nuovi amministratori, la sera del 10 dicembre, non è stata così tranquilla. Infatti la riunione è andata avanti fino a notte, perché il rappresentante di Coppola puntava a concentrare nelle mani di Boroli le cariche di presidente e amministratore delegato, riservandosi la scelta degli altri due consiglieri per mantenere la maggioranza. Che, invece, ora è nelle mani di Boroli.
Sembra caduta, almeno per ora, l’ipotesi di una rottura del patto di sindacato che lega Coppola a Boroli, Bertone e Rivolta e controlla l’editrice  partecipata al 46% da Osvaldo De Paolini, fondatore di EpF e ora direttore di Mf/Milano Finanza, che ha votato contro il nuovo consiglio di amministrazione.
Prario sostituisce Franco Tatò che ha dato le dimissioni – rimanendo amministratore di Ipi, società  del gruppo Coppola – in seguito a divergenze con i rappresentanti dell’immobiliarista romano riguardo la svalutazione (da 6,5 a circa 3 milioni di euro) del capitale sociale di EpF. Una decisione ritenuta necessaria, in alternativa a un aumento di capitale, visto che le perdite hanno superato i due terzi del capitale, ma che è stata rinviata alla verifica del bilancio 2007.
Nella redazione di Finanza&Mercati, infine, c’è da registrare l’uscita verso Mf/Milano Finanza di Anna Messia, responsabile dell’informazione sul risparmio gestito di stanza a Roma.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale