Quotidiani – Giornale. Gli uomini di Giordano

L’articolo riprodotto su Primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 379, Dicembre 2007, di ‘Prima Comunicazione’

Giordano modella il suo ‘Giornale’.
A due mesi dal suo arrivo alla direzione del Giornale, Mario Giordano è moderatamente soddisfatto: “Pur nelle difficoltà  del mercato, siamo riusciti a guadagnare copie”. Una formula che non soddisferebbe molto Silvio Berlusconi perché un po’ troppo sbarazzina e televisiva. “Io voglio fare un giornale vivo e d’impatto”, ribatte Giordano. “E se davvero Berlusconi dicesse che Il Giornale ha un taglio troppo televisivo ne andrei orgoglioso. Perché punto a un giornale d’impatto visivo senza abbassare il tono dell’informazione, come tendono a fare ormai tutti i principali quotidiani internazionali. In ogni caso, stiamo assestando la formula”.
Giordano ha già  messo mano alla organizzazione aziendale con un giro di poltrone annunciato alla fine di novembre. “Muovere le acque fa sempre bene”, spiega. “E poi, ho voluto rafforzare la struttura dell’ufficio centrale per farne il cuore del rilancio del Giornale. Per questo ho immesso giornalisti che, oltre alle caratteristiche professionali tipiche del ruolo – ordine, controllo, coordinamento – potessero contribuire con idee e creatività “.
La nuova struttura prevede la nomina di due vice direttori operativi: Massimo de’ Manzoni, che lascia la responsabilità  dell’ufficio dei caporedattori centrali, e Nicola Porro (aveva già  la qualifica ‘ad personam’) che, continuando a guidare l’informazione economica del quotidiano, dovrà  contribuire alla fattura complessiva del quotidiano (vedi ‘Borsini’ alle pagg. 34 e 38).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale