Istituzioni – Lombardia. Presenta la sua carta servizi

L’articolo riprodotto su Primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 379, Dicembre 2007, di ‘Prima Comunicazione’

La Lombardia presenta la sua carta dei servizi.
Chi, tra i residenti in Lombardia, ha avuto modo o necessità  di usarla, sa già  di cosa si sta parlando. Ma sono ancora molte le persone che non hanno ben compreso l’importanza della carta regionale dei servizi (in sigla Crs), la tesserina magnetica di colore giallo munita di microprocessore recapitata dalla Regione in tutte le case lombarde già  da un paio di anni. Ora, una campagna di comunicazione prova a mettere le cose a posto, facendo capire ai cittadini lombardi quanto sia diventata indispensabile per accedere ai servizi in farmacia, dal medico di base, nelle aziende sanitarie locali e negli ospedali. Lo scorso 1° novembre, infatti, la nuova carta regionale ha mandato definitivamente in pensione la vecchia tessera sanitaria cartacea, sostituendo nello stesso tempo anche il vecchio tesserino di codice fiscale.
La campagna, firmata Jwt e veicolata su giornali e tivù locali, oltre che nelle Asl, negli studi medici e nelle farmacie attraverso cartellonistica varia, è parte di una strategia di comunicazione curata da Lombardia Informatica, società  che ha realizzato il progetto Carta regionale dei servizi-Sistema informativo socio sanitario (Crs-Siss) per la costituzione di un sistema informativo aperto che entro il 2010 consenta il collegamento telematico di tutti gli operatori della pubblica amministrazione e l’accesso ai servizi da parte dei cittadini sul sito www.crs.lombardia.it grazie a uno speciale lettore digitale.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale