Radio – R101. Mandelli prova la scalata

L’articolo riprodotto su Primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 378, Novembre 2007, di ‘Prima Comunicazione’


Carlo Mandelli, ad di Monradio (Mondadori): “Per R101 entro l’anno prossimo break even di bilancio e un milione di ascoltatori in più”.
“La soglia dei due milioni appena raggiunta è solo l’inizio”, dice Carlo Mandelli. “Ora bisogna lavorare sodo sul fronte dei programmi per offrire un palinsesto innovativo e diverso. Perché passata la fase di comunicazione del brand, stabilizzata la base, è il momento di scendere in trincea, conquistare uno a uno nuovi ascoltatori strappandoli alle altre radio. Il nostro campo di battaglia si è spostato al Centro-Sud dove abbiamo fatto una importante campagna acquisti di frequenze che ci garantisce finalmente una presenza capillare del segnale”.
“Per crescere molto occorre anche che il sistema radiofonico abbatta le sue barriere strutturali, permettendo una maggiore mobilità “, dice Mandelli secondo cui anche sul fronte pubblicitario ci sono interventi da fare. “La raccolta va ancora meglio di quanto dica Nielsen. La crescita del 7,7% registrata dall’ultima indagine è un dato sottostimato rispetto al mercato reale. Nielsen si limita a rilevare gli spot tabellari ignorando strumenti molto diffusi come sponsorship e citazioni. Non è un caso che i grandi editori del settore dichiarino incrementi del 18-20%”.
L’altro passo fondamentale per lo sviluppo della radio è il digitale. “Tocca al ministero delle Comunicazioni dare le regole e aprire un sistema che non aspetta altro che il via libera”, dice Mandelli.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale