Istituzioni ““ Venezia. Le info turistiche corrono sul telefonino

L’articolo riprodotto su Primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 378, Novembre 2007, di ‘Prima Comunicazione’


Venezia informa turisti e residenti in tempo reale con messaggi recapitati direttamente sul telefonino. Notizie su trasporti pubblici, orari dei musei, mostre, ristoranti, alberghi, previsioni del tempo, acqua alta, emergenze o inviti a non sporcare la città , pena il pagamento di multe, potranno essere veicolati gratuitamente con la tecnologia bluetooth. Il progetto chiamato ‘Venezia parla’, promosso dalla società  di comunicazione Fondaco e da H-farm, centro veneto di ricerca e innovazione tecnologica, sta per decollare. Con ogni probabilità  già  entro la fine dell’anno il servizio sarà  attivato. In queste settimane gli esperti sono al lavoro per risolvere puramente questioni tecniche. L’obiettivo è di agevolare i 20 milioni di turisti in visita ogni anno a Venezia e i residenti alle prese ad esempio con le imposte comunali (verrà  ricordata la scadenza per il pagamento dell’Ici) o con eventuali disagi causati da lavori in corso. Tutte situazioni che verranno segnalate sul telefonino. L’iniziativa è finanziata da sponsor, il cui nome comparirà  in fondo ai messaggi. Nei giorni scorsi l’agenzia Fondaco ha presentato a Venezia anche un’edizione del Moleskine – il famoso taccuino da viaggio nero amato da artisti e scrittori – dedicato alla città  lagunare. Partner dell’iniziativa, il Comune di Venezia e la Fondazione Bevilacqua La Masa, che da oltre un secolo si occupa di promuovere i giovani artisti.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale