Comunicazione e pubblicità  ““ Lagardère. Il barometro della pubblicità  segna bello

L’articolo riprodotto su Primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 378, Novembre 2007, di ‘Prima Comunicazione’


Con l’anno nuovo il mercato pubblicitario crescerà  del 5,6% (contro il 9,3% del 2007), guidato dai Paesi emergenti e dai new media, mentre per i mezzi tradizionali l’incremento medio degli investimenti sarà  limitato al 3,3%. A sostenerlo è lo studio annuale ‘2008 Ad barometer’ realizzato da Lagardère Publicité con il Bureau d’informations et de prévisions économiques (Bipe), istituto francese di studi economici.
Grandi le disparità  evidenziate nell’andamento del mercato pubblicitario nei Paesi monitorati: Germania, Francia, Italia, Spagna, Regno Unito, Stati Uniti, Giappone, Cina e Russia. Questi ultimi due faranno da traino; la Cina, che si prepara a ospitare i Giochi olimpici, diverrà  la quinta potenza pubblicitaria al mondo, e gli investimenti in Russia, sebbene in lieve flessione, cresceranno del 27% (contro il 29% di quest’anno). La spesa pubblicitaria degli Stati Uniti, nell’anno delle elezioni presidenziali, crescerà  del 5%. Per il Giappone e l’Europa l’incremento sarà  invece relativamente basso, a eccezione della Francia da cui ci si aspetta una crescita del 3,1% rispetto al 2,4% del 2007.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale