Televisione – Mediaset. Giancarlo Scheri, il prescelto

L’articolo riprodotto su Primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 376, Settembre 2007, di ‘Prima Comunicazione’


Con l’arrivo del nuovo direttore Giancarlo Scheri si apre un nuovo capitolo per la fiction di Mediaset, settore che produce essenzialmente per Canale 5 con un budget importante di 250 milioni di euro, quasi quanto Raifiction.
Nominato a giugno, Scheri si è preso tutto il tempo necessario per dare le consegne al suo successore Giuseppe Feyles alla direzione di Retequattro, incarico che ha lasciato dopo sette anni di lavoro. Quarantasei anni, romano, una vita televisiva spesa interamente nel gruppo del Biscione, Scheri, ben radicato nell’azienda e molto vicino a Pier Silvio Berlusconi e ad Alessandro Salem, direttore generale contenuti di Rti, è un neofita della fiction. A Retequattro ha affinato i sensori sul cinema e i telefilm d’importazione ma non ha esperienza diretta del prodotto italiano e non ha avuto finora rapporti con il mondo produttivo nostrano. Scheri, però, mastica televisione da sedici anni. Lo dipingono come un ‘uomo di palinsesto’ abile nella programmazione e con un buon polso dei contenuti commerciali.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale