Comunicazione e pubblicità  ““ Barilla. Obiettivo benessere

L’articolo riprodotto su Primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 376, Settembre 2007, di ‘Prima Comunicazione’


Quest’anno festeggia i 130 anni e dall’alto della sua longevità , il 26 settembre, Barilla svela ‘il segreto di vivere meglio’ con il lancio della nuova linea Alixir. A poco più di trent’anni dalla nascita di Mulino Bianco, diventato l’emblema della famiglia italiana riunita a colazione, pranzo e merenda, con questa nuova marca la multinazionale parmigiana si inserisce in maniera innovativa all’interno di un mercato che guarda con crescente interesse ai benefici del cibo sulla salute, come dice lo stesso nome Alixir, combinazione delle parole alimentazione ed elisir.
Attraverso pane, cracker, brioche, cereali e bevande, Alixir propone un programma alimentare declinato in dieci prodotti adatti ai diversi momenti di consumo della giornata e concepito per apportare benefici funzionali all’organismo e combattere l’invecchiamento precoce delle cellule. “Si tratta di alimenti testati per contribuire a vivere meglio, destinati a un target benestante, di giovani coppie, manager e persone avanti con gli anni. Insomma, un pubblico completamente diverso da quello a cui ci rivolgiamo con Mulino Bianco e decisamente più difficile da sedurre, tant’è che, per una precisa scelta di marketing, Alixir non verrà  lanciato come un prodotto Barilla, anche se, ovviamente, il nome del produttore sarà  visibile nel retropacco”, dice Alberto Coperchini, media director di Barilla G. e R. Fratelli con una lunga esperienza in Unilever.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale