Televisione – Mediaset. L’informazione sulla bilancia del marketing

L’articolo riprodotto su Primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 375, Luglio/Agosto 2007, di ‘Prima Comunicazione’


“Non ci piacciono i soviet supremi. Noi pesiamo l’informazione come tutti gli altri prodotti e programmi di Mediaset. E la nostra bilancia non sbaglia di un grammo. Si chiama marketing”, dice Mauro Crippa, nuovo direttore generale dell’informazione Rti. “All’inizio l’abbiamo subita, perché nell’agosto ’91 la legge Mammì ci obbligò ad avere una testata giornalistica per ogni rete. Ma ora l’informazione è un ingrediente necessario, indispensabile. È un patrimonio aziendale da difendere, che contribuisce all’identità  delle nostre tre reti e di tutta Mediaset, anche in rapporto alla concorrenza”. Nel suo ufficio al settimo piano della sede della holding televisiva di Berlusconi, a Cologno Monzese, Mauro Crippa sintetizza la decisione dei vertici aziendali di trasformare a metà  giugno quella che era una divisione di Mediaset nella direzione generale informazione di Rti (la società  che gestisce le attività  televisive di Mediaset) e di affidargliela. “Al di là  della soddisfazione personale, è una conferma di come l’informazione sia divenuta centrale nell’azione del gruppo, come risorsa produttiva strategica, con pari dignità  rispetto agli altri generi. La scelta dimostra anche la volontà  del presidente Fedele Confalonieri e di Pier Silvio Berlusconi di aumentare la presenza dell’informazione, un settore che offre patti chiari alla televisione: sicurezza del risultato e della realizzazione del progetto, oltre a uno straordinario controllo dei costi”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale