Agenzie di stampa – Ansa. Discussione sul futuro

L’articolo riprodotto su Primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 375, Luglio/Agosto 2007, di ‘Prima Comunicazione’


Tregua armata all’Ansa. La riunione del consiglio esecutivo dell’11 luglio si è conclusa meno drammaticamente di quanto non si fosse previsto alla vigilia (si parlava addirittura di dimissioni dell’amministratore delegato Mario Rosso pronte per essere spedite) e si è raggiunto un accordo di massima su parte del piano industriale tanto contestato soprattutto da Marco Benedetto, Caltagirone e il Giornale di Brescia.
Mario Rosso ha messo molta energia nel descrivere la situazione delicata attraversata non solo dalla prima agenzia stampa del nostro Paese, ma da tutto il sistema informativo italiano con un contratto giornalistico ancora in sospeso e le previdenze governative che verosimilmente verranno drasticamente ridimensionate. Il calo della redditività  e la vigilia di una trasformazione seria del modello industriale sono stati al centro della riflessione di Rosso che ha proposto un piano bilanciato basato su due assi portanti: la riorganizzazione sostenibile all’interno dell’agenzia (si vocifera di una riduzione del personale di novanta unità : trenta poligrafici e sessanta giornalisti tutti in prepensionamento) e lo sviluppo di nuove componenti a cui l’Ansa si è affacciata: fotografie, prodotti internazionali, mercato del video. Di fronte alle contestazioni: “Ma volete imitare YouTube!”, Rosso ha spiegato la necessità  di aprire e sviluppare le competenze di Via della Dataria che è a tutti gli effetti il grossista dell’informazione di base per quotidiani, tivù, ecc. Ma l’informazione di base – è questa l’idea dell’amministratore delegato – è anche e sempre di più informazione veicolata dai video, ragione per cui sarebbe da suicidi restare fuori da questo mercato.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale