Case editrici – Athesis. La rivoluzione di Alessandro Zelger

L’articolo riprodotto su Primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 375, Luglio/Agosto 2007, di ‘Prima Comunicazione’


Alessandro Zelger, consigliere delegato di Athesis, ha dato il via alla fase due per difendere e rilanciare il piccolo impero editoriale delle Associazioni degli industriali di Verona e di Vicenza. A luglio infatti L’Arena di Verona, Il Giornale di Vicenza e BresciaOggi (attraverso la controllata Edizioni Brescia) hanno debuttato in edicola con nuovi formati e stampa full color.
Dopo essere stati i primi a inventarsi le edizioni locali della free press con In Città  (la prima edizione a Verona nel marzo 2002, poi Brescia e, nel marzo 2006, Vicenza), per contrastare la calata dei quotidiani gratuiti nazionali (City, Leggo e Metro) e dei grandi editori (Rcs MediaGroup con il dorso Corriere del Veneto), e anche di E Polis, il free&pay sbarcato proprio a Verona e Vicenza, e in attesa delle eventuali mosse di Caltagirone con il suo Gazzettino di Venezia, gli editori di Athesis hanno deciso di rimettere a nuovo le loro tre testate con la nuova grafica dello studio Cases che ha lavorato su un formato più piccolo di cinque centimetri, sia in altezza sia in larghezza, sul modello del Corriere della Sera. La foliazione passa a 56 pagine di media con punte di 64 in occasione di inserti, ma che può arrivare alle 96 pagine grazie alle due nuove rotative nei capannoni di Caselle di Sommacampagna, vicino all’autostrada Milano-Venezia. Un restyling che prevede un investimento tra i 45 e i 50 milioni di euro (compresi i costi industriali).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale