- Prima Comunicazione - https://www.primaonline.it -

Internet – Powerset. Parte all’attacco di Google

L’articolo riprodotto su Primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 374, Giugno 2007, di ‘Prima Comunicazione’


Google sta divorando Internet. Il 70% delle ricerche on line che vengono fatte nel pianeta passano dalla paginetta bianca creata da Larry Page e Sergey Brin. Più Internet si allarga, più contenuti vengono riversati in Rete, e più c’è bisogno di un aiuto per districarsi nell’oceano digitale. In questa attività  Google in meno di dieci anni ha sbaragliato concorrenti potenti e attrezzati come Microsoft e Yahoo!. Gli esperti di ‘search engine strategies’ prevedono che lo strapotere di ‘Big G’ sia destinato a durare ancora un bel po’ di tempo. Per varie ragioni. Perché funziona bene. Perché è talmente ricco che può fagocitare le migliori iniziative che tentano di farsi largo nel settore. E perché Internet è ancora un affare prevalentemente legato al computer. Quando il grande traffico dei navigatori si sposterà  sul fronte della mobilità , le cose potrebbero cambiare.
Ne è convinto Lorenzo Thione,  nato a Milano ventotto anni fa, che da sette vive nella Silicon Valley, in California, dove, insieme a due soci americani, sta per lanciare Powerset, un motore di ricerca che, dice, quando la tecnologia mobile sarà  alla portata di tutti, darà  filo da torcere a Google e agli altri big del web.
L’idea su cui poggia il progetto – e su cui una serie di venture capital hanno investito milioni di dollari – è semplice: abbandonare la ricerca basata sulle parole chiave, le ‘keyword’, per passare al linguaggio naturale. In pratica, rendere più immediate e spontanee le ricerche su Internet consentendo a chiunque di rivolgersi al software di un ‘search engine’ esattamente come ci si rivolge all’operatore di un call center.