Istituzioni – Inail. Dieci agenzie pubblicitarie in gara

L’articolo riprodotto su Primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 373, Maggio 2007, di ‘Prima Comunicazione’


L’ardua sentenza è attesa tra la fine di giugno e i primi dieci giorni di luglio: solo una delle dieci agenzie di comunicazione partecipanti sarà  la vincitrice della gara europea indetta dall’Inail, l’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni.
Dopo una prima selezione su un totale di 45 società  (la partecipazione più alta mai registrata dall’ente), a contendersi la creatività  per il prossimo biennio, sono rimaste in lizza: Bates con Ansa Comunicazione, In Adv con Bayer & Associati, J. Walter Thompson, Korus, Lowe Pirella, McCann Erikson, Meet Comunicazione con Oc & M, Newman con Odp Pubblicità , Pb Com con Star Com e Prodea, Pomilio Blumm (agenzia uscente). Alla fine di aprile le agenzie si sono confrontate con il responsabile della comunicazione dell’Inail, Marco Stancati, e con il suo gruppo di lavoro; entro il 4 giugno consegneranno le proposte creative per la campagna ‘casalinghe 2008’ con il relativo piano mezzi e l’offerta economica.
Alla presentazione del brief, tra rappresentanti dell’Inail, agenzie e auditor provenienti da altri enti e istituzioni (Inps, Inpdap, Ipsema, Authority lavori pubblici, Esercito Italiano, neolaureati e laureandi di comunicazione d’impresa dell’università  La Sapienza di Roma), erano presenti un centinaio di persone, di cui soltanto 21 uomini e un’ottantina di donne. Come dice lo stesso Stancati, il mondo della comunicazione è, davvero, sempre più rosa.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale