Comunicazione e pubblicità  – Pomellato. Emozioni d’oro

L’articolo riprodotto su Primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 372, Aprile 2007, di ‘Prima Comunicazione’


Creatività  nella lavorazione dell’oro e tanta comunicazione sono il carburante di Pomellato, il brand che ha introdotto il pràªt-à -porter nella gioielleria moderna In uno di quei quartieri semiperiferici di Milano pieni di case abitate ancora da persone, di negozi e di gente per strada, dove ancora senti vivo il tessuto produttivo della città  con i suoi artigiani e le sue piccole aziende, Pomellato ha stabilito da pochi mesi il suo quartier generale. Lo show room e gli uffici hanno abbandonato via della Spiga, nel ‘quadrilatero d’oro’, per confluire in questa nuova area in zona Chiesa rossa, e qui sarà  operativa dopo l’estate anche la fabbrica dove da quarant’anni vengono prodotti da artigiani orafi i gioielli di Pomellato.
Fondata nel 1967 da Pino Rabolini, Pomellato ha cercato e trovato fin da subito uno spazio molto particolare nella gioielleria con una produzione dal design moderno, pulito, raffinato, frutto della felice combinazione tra la grande tradizione artigianale (alla quale Rabolini apparteneva) e una lavorazione di carattere industriale. Rabolini ha inventato il pràªt-à -porter nella gioielleria, è l’opinione comune su questo imprenditore colto e geniale, che è stato anche il primo a utilizzare per il gioiello forme di comunicazione e pure di distribuzione tipiche del mondo della moda. E che nel 1995 ha inventato un secondo marchio, DoDo: collezione di silhouette di animali realizzate in oro, da uno a tre grammi di peso, ispirata al mitico uccello delle Mauritius estinto a metà  del Seicento, concentrato simbolico dell’amore per la natura e dell’impegno per la sua difesa (anche in partnership con il Wwf) che ha contribuito a fare di questi piccoli gioielli un oggetto di culto trasversale per sesso ed età .

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale