Televisione – Raiuno. Ma Riotta tace

L’articolo riprodotto su Primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 371, Marzo 2007, di ‘Prima Comunicazione’


La luna di miele tra redazione e direttore del Tg1 è morta e sepolta e Gianni Riotta sembra insensibile ai nervosismi dei suoi giornalisti. Intanto il telegiornale di Carlo Rossella rimonta Si sono scomodati quattro parlamentari e anche qualche collega giornalista ha voluto far sentire la sua voce: i deputati Renzo Lusetti e Franco Ceccuzzi dell’Ulivo e i senatori Loredana De Petris dei Verdi e Tommaso Sodano di Rifondazione comunista hanno preso carta e penna e scritto al Cda della Rai perché “i vertici Rai verifichino le indiscrezioni comparse su alcuni siti Internet di informazione, in merito alla promozione di Filippo Gaudenzi alla conduzione del Tg1 delle 13 e 30″.
Alcuni redattori poi hanno protestato chiedendo ragione di quella decisione: essendo Gaudenzi membro del Cdr a lui sarebbe inibito qualsiasi tipo di gratifica professionale. Ma a parte il fatto che – fanno notare i vertici del Tg1 – non di promozione si tratta ma di semplice spostamento (Gaudenzi già  conduceva il tg delle 18), resta il fatto che qualsivoglia cambiamento nel principale telegiornale della Rai viene vissuto, sia all’interno sia all’esterno, con sospetto, inquietudine e molte seccature per il direttore Gianni Riotta che deve cercare di cambiare senza turbare gli equilibri sedimentati.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale