Televisione – Auditel. Ancora aperta la partita con le tivù satellitari

L’articolo riprodotto su Primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 371, Marzo 2007, di ‘Prima Comunicazione’


È ancora giallo sulla rilevazione degli ascolti satellitari. Mentre si avvicina la data del 1° aprile, termine ultimo dei dati di prova (quelli forniti all’emittente in via confidenziale per un periodo di sperimentazione di due mesi prima della pubblicazione), Auditel non ha ricevuto ufficialmente nessuna richiesta né da parte di Sky né dei canali terzi.
Il fatto certo è che c’è molta preoccupazione nel mondo satellitare sulla questione degli ascolti perché, essendo i numeri evidentemente piccoli, si temono contraccolpi negativi sugli investitori pubblicitari. Recentemente c’è stata una lettera di un gruppo di editori minori che aderiscono alla piattaforma di Sky per sondare la disponibilità  di Auditel a una pubblicazione dei dati su scadenza mensile. Nessuna obiezione è stata posta dalla società  diretta da Walter Pancini che già  rileva su base trimestrale alcune televisioni locali, ma una scelta di questo tipo escluderebbe la fornitura del minuto per minuto quotidiano sia alle emittenti sia ai centri media che fanno le pianificazioni pubblicitarie.
Sky intanto sta trattando con Auditel un ‘accordo integrativo’ al contratto di rilevazione (il contratto che regola le condizioni e i costi del servizio uguale per tutte le emittenti), come rassicurazione ulteriore su alcuni aspetti metodologici, che sono in gran parte inclusi tra gli obblighi imposti ad Auditel da Agcom.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale