Televisione – Cartuno. I giochi di Polivideo e ‘Settimana enigmistica’

L’articolo riprodotto su Primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 371, Marzo 2007, di ‘Prima Comunicazione’


Da una joint venture tra Polivideo e il gruppo autoriale della Settimana enigmistica nasce Cartuno, una società  nuova di zecca che si propone di sviluppare e produrre giochi originali per la tivù e le altre piattaforme distributive. Un incontro tra Alessandra Zingales, amministratore delegato di Polivideo, e Francesco Baggi Sensini, uno degli editori della Settimana enigmistica, ha fatto scoccare la folgorazione: perché, è stata l’idea semplice come l’uovo di Colombo, non uniamo le forze e proviamo a trasferire nella televisione una storia di successo della carta stampata?
Settimana enigmistica vuol dire 70 anni di giochi, un grande expertise e un archivio sterminato di cruciverba, anagrammi, vignette e storie. Polivideo è una società  di produzione italo-svizzera che spazia dai format di intrattenimento ai documentari storici, alla fiction, ben radicata nel mondo della televisione e che conosce bene i mercati internazionali. Con sede a Milano e un assetto organizzativo molto snello, Cartuno è guidata dall’amministratore delegato Francesco Bizzarri, un decano della televisione: è stato uno dei quattro manager che lanciarono  Tele+, allora della Fininvest, che ha seguito in fasi diverse della sua evoluzione, per diventare poi direttore generale della Videomusic dell’era Marcucci; inoltre è allenato alle problematiche delle telecomunicazioni per aver fondato e diretto la società  telefonica Novalis. Attualmente è consulente di Sky e membro del Cda di Tiscali.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale