Personaggi – Osvaldo De Paolini. Racconta il suo passaggio in Class

L’articolo riprodotto su Primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 371, Marzo 2007, di ‘Prima Comunicazione’


In un’intervista pubblicata sul numero di marzo di Prima Comunicazione, Osvaldo De Paolini, nuovo direttore di Mf/Milano Finanza, spiega le ragioni del suo passaggio a Class Editori. “Sono riusciti in un’impresa nella quale, se me l’avessero detto solo una settimana prima, non avrei creduto: farmi fare la pace con Paolo Panerai! È stata un’impresa straordinaria. Bravi, complimenti!”, dichiara De Paolini, riferendosi ai suoi ex amici e cofondatori di Editori PerlaFinanza, l’editrice di Finanza&Mercati, di cui ancora controlla il 46% delle azioni e che è concorrente diretto del gruppo Class. “Non è avvenuto per mia volontà . E non vado contro i miei interessi! Dal momento che i miei soci in EpF mi hanno fatto quella operazione che io considero – può usare esattamente questa espressione – una mascalzonata ai miei danni. Tra l’altro, ho il dubbio che non sia stata neppure lecita: i tempi lo diranno. Io che cosa potevo fare? Ho provato a rimanere come dipendente. Ma sai che bello: lavorare in un’azienda nata con i tuoi soldi e dipendere dagli altri… Da quelli che, poi, non avevano rischiato così tanto, come il sottoscritto”.
De Paolini racconta anche quale è stata l’origine dell’inimicizia che ha caratterizzato per anni i suoi rapporti con il suo attuale editore: “Nessuno dei due lo sa con esattezza. Forse all’origine c’è un episodio accaduto esattamente vent’anni fa, quando probabilmente sono stato io a fare uno sgarbo a Panerai. Il 28 marzo 1987 dovevo iniziare come direttore di Mf, dopo che avevo firmato il contratto a gennaio. Ma tre giorni prima di insediarmi ho chiamato Panerai dicendogli che volevo restare al Sole 24 Ore. E lui ci rimase molto male e per qualche anno non mi ha parlato”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale