Personaggi – Filippo Penati. Il sornione

L’articolo riprodotto su Primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 370, Febbraio 2007, di ‘Prima Comunicazione’


Filippo Penati, presidente della Provincia di Milano, si è sempre segnalato come un politico e amministratore pragmatico e molto attento alla comunicazione. “Diciamo che ci diamo da fare”, commenta sornione
Collocato nell’ala riformista dei democratici di sinistra, impegnato nella costruzione del Partito democratico, è considerato un cavallo di razza del centrosinistra. Lo incontriamo all’indomani del Consiglio dei ministri nel quale il governo ha approvato la delega per chiedere al Parlamento la nascita di nove città  metropolitane al posto di altrettante province. Proprio quello su cui Penati ha centrato molta della sua iniziativa politica. E lui, il sorriso largo, non nasconde la soddisfazione di avere portato a casa un buon risultato
Prima – Alla fine l’ha spuntata: il governo ha approvato la delega per richiedere al Parlamento il nuovo Codice delle autonomie e la costituzione di nove città  metropolitane: Bari, Firenze, Genova, Bologna, Roma, Torino, Napoli, Venezia e Milano, di cui lei è sempre stato il grande sponsor. I tempi?
Filippo Penati – Dopo l’appprovazione del Parlamento il governo avrà  tempo circa un anno per approvare i decreti delegati costitutivi delle città  metropolitane.
Prima – A novembre le città  metropolitane sembravano   un’idea tramontata, soprattutto dopo che Romano Prodi l’aveva scartata durante la sua visita a Milano in un convegno organizzato a dicembre proprio dalla Provincia. E i giornali la massacrarono.
F. Penati – Dissi subito che c’era un malinteso sulle parole di Prodi. Il presidente del Consiglio aveva parlato di un processo di semplificazione e che la città  metropolitana doveva essere sostitutiva della Provincia. Lo stesso Prodi chiarì nei giorni successivi quale era il suo pensiero in  un comunicato stampa. Oggi c’è la conferma che l’impegno di andare verso la città  metropolitana non era messo in discussione.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale