Comunicazione e pubblicità  -La Fabbrica. Come parlare alle nuove generazioni

L’articolo riprodotto su Primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 370, Febbraio 2007, di ‘Prima Comunicazione’

Viaggia a pieno ritmo La Fabbrica di Alberto Merlati, il gigante buono (davvero: è alto 2 metri e 4 centimetri) con la passione per la pedagogia. Al nastro di partenza due nuovi progetti, uno sull’acqua, l’altro sulla scienza: argomenti di vigorosa attualità  visto un inverno tanto asciutto quanto bisognoso di una soluzione veramente scientifica.
La San Pellegrino, gruppo Nestlé, ha deciso di promuovere, proprio attraverso la struttura di Merlati, ‘Wet’, un progetto educativo internazionale sostenuto dall’Unesco. Nata negli Stati Uniti nel 1984 e sviluppata in 26 Paesi, l’iniziativa ha finora coinvolto più di 20 milioni di bambini. “I dati mi hanno impressionato”, dice Alberto Merlati. “Trentacinque milioni di chilometri cubi sono inquinati; l’acqua accessibile, disponibile, potabile è davvero pochissima, solo lo 0,9% del totale, che oltre a correre il rischio di venire inquinata viene distribuita, per di più, in modo diseguale tra i popoli del mondo. Bisogna davvero fare qualcosa, insegnare alle nuove generazioni l’uso responsabile di una risorsa non solo di importanza fondamentale, davvero vitale, e sottolineo vitale”. La declinazione in Italia avverrà  nel corso dell’anno scolastico 2006-2007, coinvolgendo gli insegnanti delle scuole primarie e secondarie di primo grado di tutta Italia, con particolare attenzione alle zone vicine alle otto sorgenti delle acque del gruppo Nestlé: Claudia, Levissima, Panna, Pejo, Recoaro, S. Bernardo, S. Pellegrino e Vera.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale