Quotidiani – Arena. Nuovo formato, nuove rotative, nuova sede

L’articolo riprodotto su Primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 368, Dicembre 2006, di ‘Prima Comunicazione’

Irrompono nella paciosa calma di Arena e Giornale di Vicenza i gladiatori di Caltagirone, quelli di Grauso e del Corriere della Sera. L’Athesis, proprietaria dei due quotidiani, chiede aiuto al padrone Assindustria che mette sul piatto, per cominciare, 50 milioni di euro
per il nuovo stabilimento, nuove rotative, nuovo formato e grafica,
full color e persino nuova sede. Per vedere che effetto che fa
Avete presente lo slogan leghista ‘Padroni a casa nostra’? Ecco, non sappiamo se Bossi o qualche capopopolo della Liga Veneta si siano ispirati al caso dell’Arena di Verona, però è vero che il quotidiano dell’editrice Athesis pareva, fino a qualche anno fa, il perfetto paradigma di quello slogan. Cinquantamila copie in una città  di 250mila abitanti e nessun concorrente. Anzi, una solida alleanza col gruppo Espresso-Finegil sulla raccolta pubblicitaria – la Manzoni come concessionaria nazionale, la Publiadige per la raccolta degli inserzionisti delle testate Finegil nel Veronese – che aveva per corollario la delimitazione del territorio: alla Athesis l’esclusiva del Veronese e del Vicentino, per Il Giornale di Vicenza. Mentre all’Espresso-Finegil Padova e Venezia per Il Mattino e La Nuova Venezia. Quanto al Gazzettino di Venezia, poco o nessun disturbo, per ora. Ma con Caltagirone è meglio tenere sempre alta la guardia.
Come dire, le piacevoli mollezze del monopolio: l’Arena e Il Giornale di Vicenza stavano indisturbati nel loro brodo di provincia, tenuto al caldo da una proprietà  controllata dalle associazioni industriali di Verona e Vicenza, drenando quel che c’era da drenare (non poco…) sul mercato della pubblicità  locale, mantenendo la solita linea politico editoriale fatta di moderatismo ma anche di morsi in profondità  su scelte, pochezze e limiti delle amministrazioni locali e godendo di una rendita di posizione pluridecennale o addirittura centenaria (come nel caso dell’Arena, fondata nel 1866), all’apparenza non erodibile.
Poi il mondo si è rimesso in moto e il placido regno veronese dell’Arena e del suo fratello vicentino si sono trasformati, improvvisamente, in una specie di Fort Alamo assediato.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale