Televisione – Mediolanum Channel. L’ottimismo del banchiere

L’articolo riprodotto su Primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 368, Dicembre 2006, di ‘Prima Comunicazione’


Di canali televisivi ce ne sono ormai per tutti i gusti e tutte le tasche e non poteva mancare una tivù che si impegnasse a trasmettere ottimismo. In crescita, peraltro. Così se Mediolanum Channel per molti è uno dei tanti canali in cui ci s’imbatte facendo zapping con il decoder di Sky (canale 803, per la precisione), per 433mila telespettatori è una sorta di Bibbia del buon vivere, del lusso, della riflessione colta e del divertimento in barca. Dell’ottimismo, appunto. Tanto che secondo l’ultima indagine Audistar (relativa al primo semestre 2006) gli ‘ascoltatori unici ultimi sette giorni’ sono saliti da 299mila a 433mila, mentre il totale dei contatti settimanali è cresciuto del 65% arrivando a quota un milione. Numeri piccoli, ma neanche tanto. Che Mediolanum Channel conta di incrementare con il lancio appena avvenuto delle trasmissioni in streaming, sul web, con la ricerca di una nuova concessionaria di pubblicità , con una ristrutturazione societaria appena conclusa e anche pubblicizzando un premio appena ricevuto nel campo della comunicazione responsabile per la trasmissione ‘Piccolo Fratello’. Il titolo fa il verso al reality della casa del ‘Grande Fratello’, ma in realtà  il programma di Mediolanum Channel si è preoccupato di dare una casa vera (di accoglienza) ad alcuni bambini dei Paesi poveri.
Ne parliamo con Giuseppe Mascitelli, 47 anni, marchigiano, amministratore delegato di Mediolaunm Comunicazione, l’editore di Mediolanum Channel, da vent’anni collaboratore di Ennio Doris, principale azionista del gruppo Mediolanum insieme al gruppo Fininvest.
Prima – Mascitelli, ‘intorno a chi’ è stato costruito il canale tivù?
Giuseppe Mascitelli – Intorno a una community di un milione di famiglie, clienti di Banca Mediolanum, che condividono gli stessi valori e gli stessi stili di vita. Nel 1995 avevamo fatto un Mediolanum Tour con una serie di concerti nei palazzetti dello sport. La cosa incredibile è stato vedere migliaia di persone, circa 250mila, professionisti, artigiani, imprenditori, andare per la prima volta a un concerto con mogli e figli. È per loro che abbiamo creato Mediolanum Channel.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale