Periodici – Aidem. Un siluro contro la Rai

L’articolo riprodotto su Primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 367, Novembre 2006, di ‘Prima Comunicazione’


Primo, fare una legge che impedisca ai partiti di continuare a essere i padroni della Rai. Secondo, riaprire i mercati delle frequenze e della pubblicità  oggi schiacciati, per la tivù, da posizioni dominanti; terzo, smantellare l’attuale struttura dell’Auditel perché non si è mai visto che, in un libero mercato, i controllati possano fare anche i controllori. Sono questi i primi bersagli di Aidem, la rivista trimestrale – editore il tarantino Piero Chimenti, prima uscita anche a Bruxelles il 7 dicembre – che Giulietto Chiesa e Adalberto Minacci intendono lanciare, a mo’ di siluro, contro le vetrate di viale Mazzini. Chiesa, ex corrispondente dell’Unità  e poi della Stampa a Mosca – e ora europarlamentare nel gruppo misto dopo aver rotto i ponti con l’Italia dei valori – è un vecchio del mestiere. E lo è anche Minucci, ex Unità  e Pci pure lui. Quando entrambi furono buttati fuori da Left-Avvenimenti, il settimanale acquistato da Ivan Gardini, figlio del suicida del crack Ferruzzi, giurarono vendetta. Ed eccolo qui – per ora i soldi ci sono – il loro nuovo ariete con una schiera di firme illustri: da Lidia Ravera a Vauro, Diego Novelli, Sabina Guzzanti, Marco Travaglio, l’ex Rai Roberto Morrione, Franco Cardini, Margherita Hack e soprattutto Tana de Zulueta, la parlamentare firmataria di una legge di iniziativa popolare (50mila firme già  raccolte) che, se andasse davvero in buca, lascerebbe dell’attuale sistema Rai soltanto macerie.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale