Televisione – Mediaset. Nel 2007 la tivù sul pc

L’articolo riprodotto su Primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 366, Ottobre 2006, di ‘Prima Comunicazione’


“Stiamo lavorando alla nuova pc tv di Mediaset; sarà  una tivù on demand e partirà  indicativamente nel secondo trimestre del 2007″; lo annuncia Yves G. Confalonieri, direttore di Interactive media, la divisione che si occupa dello sviluppo delle attività  digitali del gruppo Mediaset.
La pc tv è la tivù che viaggia sulla banda larga di Internet ed è fruibile dagli utenti sul personal computer in modalità  streaming. “Oggi circa otto milioni di persone hanno una connessione a banda larga e dispongono della tecnologia per poter fruire di un prodotto video di buona qualità  sul computer”, spiega Confalonieri. “La nostra pc tv darà  loro l’opportunità  di vedere o rivedere pezzi di tivù rielaborati all’indomani della messa in onda sulle reti Mediaset. La nostra offerta, insomma, è a metà  tra l’asincrono e il complementare rispetto al prodotto televisivo tradizionale”.
Interactive media fa parte dell’area New business recentemente costituita nell’ambito del gruppo Mediaset per riunire le attività  complementari al core business della televisione analogica: merchandising e licensing, musica, vendite a distanza (MediaShopping), siti web, servizi a valore aggiunto per telefono e computer, eccetera. Guidata da Niccolò Querci, New business ha un team di quasi 120 persone e prevede di raggiungere un fatturato di circa 70 milioni di euro nel 2006, contro i 44 milioni di euro dello scorso anno.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale