Case editrici – Sole 24 Ore. Acceleratore schiacciato

L’articolo riprodotto su Primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 366, Ottobre 2006, di ‘Prima Comunicazione’


Mentre Giancarlo Cerutti, l’imprenditore piemontese membro del consiglio di amministrazione del Sole, è in giro da qualche settimana per l’Italia a sondare gli umori delle associazioni territoriali di Confindustria sul progetto di quotazione del gruppo (per ora tranne le perplessità  di Assolombarda e il no di Federchimica l’orientamento sembra favorevole), dai cantieri aperti nel palazzo tutto vetri dove a Milano, in viale Monte Rosa, ha sede la 24 Ore spa, sono annunciate due novità . La prima riguarda il quotidiano free press del pomeriggio che non ha ancora nome, ma che, comunque, recherà  in testata un forte riferimento al Sole 24 Ore per valorizzarne il brand. L’idea è sostenuta dall’amministratore delegato Claudio Calabi che ha studiato il mercato europeo, in particolare quello francese, rafforzando la convinzione sulle grandi potenzialità  della free press.
Il quotidiano gratuito del Sole si distinguerà  rispetto agli altri prodotti sul mercato non solo per la veste grafica molto accurata. Innanzitutto, uscirà  il pomeriggio, sarà  un giornale completo di 24 pagine che pur essendo generalista sarà  caratterizzato da una forte attenzione all’economia, rispettando così il brand del gruppo editoriale. Ci sarà  una parte dedicata alla cronaca, allo sport, alla città  (‘Vivere a Roma’, ‘Vivere a Milano’), con i suoi eventi culturali e di entertainment, e una parte consistente dedicata al risparmio e all’economia. Si ipotizza una diffusione su Milano e Roma di 200mila copie.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale