Comunicazione e pubblicità  – Poste italiane. Arriva Caporaletti

L’articolo riprodotto su Primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 366, Ottobre 2006, di ‘Prima Comunicazione’


Da tempo a Roma tutti si chiedevano chi sarebbe stato nominato direttore comunicazione di Poste Italiane, dopo che in febbraio Raimondo Astarita ha lasciato l’incarico (restando però nel gruppo: prima come consulente, poi come presidente di Postetutela, la società  dei servizi di vigilanza e trasporto valori per i 14mila uffici postali italiani). Zitti zitti nei mesi scorsi il presidente Vittorio Mincato e l’amministratore delegato Massimo Sarmi si sono affidati a una società  di cacciatori di teste che in luglio ha chiamato per un colloquio Maria Elena Caporaletti, il cui nome era in una rosa di possibili candidati. E così dopo l’estate Caporaletti ha incontrato Sarmi e Mincato. E la scelta è stata subito fatta.
Caporaletti è una professionista molto seria e stimata nel mondo della comunicazione, ma a suo favore ha giocato soprattutto un importante atout: in passato ha lavorato sia con Mincato, sia con Sarmi. Dal ’92 al ’96 è stata responsabile relazioni esterne dell’Enichem, quando Mincato era vice presidente e amministratore delegato della società ; e quando nel 2002 è diventata presidente corporate communication di Siemens Italia, l’amministratore delegato era Sarmi.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale