Comunicazione e pubblicità  – Mc2. Communication planning

L’articolo riprodotto su Primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 366, Ottobre 2006, di ‘Prima Comunicazione’


“Noi vogliamo essere i registi delle diverse attività  di comunicazione dei nostri clienti”, dicono i fondatori della Mediacommunication, 51% Fiat e 49% Wpp, che assorbe l’attività  di Fiat Media Center. Ne parlano l’amministratore delegato Federico De Nardis e il vice presidente Lorenzo Lingua Il 4 ottobre è stato formalizzato l’accordo tra Fiat spa e il gruppo Wpp per la nascita di MC2 Mediacommunication. La società , partecipata al 51% dal gruppo torinese e al 49% dal gruppo di comunicazione inglese, assorbe l’attività  di Fiat Media Center, la media agency attiva finora per il gruppo e alcuni altri pochi ma qualificati clienti.
È stato un matrimonio lungo da organizzare se si pensa che i primi movimenti di Fiat sul mercato delle centrali media per trovare un partner di comunicazione risalgono all’aprile del 2005, quando sono stati messi in gara quattro gruppi tra i più importanti sulla scena pubblicitaria italiana e internazionale con cui c’erano già  rapporti di lavoro, e cioè Armando Testa, Publicis, Carat e Wpp. Per arrivare esattamente un anno fa, in ottobre, alla scelta di Wpp.
Adesso il nuovo marchio MC2 richiama un pezzo della famosa formula di Einstein, ma può più semplicemente significare media center.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale