Televisione – Telelombardia. La scommessa di Parenzo: “Ora penso alla borsa”

L’articolo riprodotto su Primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 363, Giugno 2006, di ‘Prima Comunicazione’


Dopo l’ingresso di due nuovi soci con il 18% a testa – la Mittel azionista del gruppo Banca Intesa e la Alerion di Giuseppe Garofano – Sandro Parenzo vuole quotare in Borsa entro due anni la Mediapason che controlla Telelombardia, Antenna 3 e Canale 6: 27 milioni di euro di fatturato nel 2005 con una raccolta pubblicitaria di oltre 22 milioni. E spiega perché quello delle tivù locali è il business del futuro.
“Sono convintissimo che la televisione locale sia un business in forte crescita. Fare televisione oggi significa prendere atto che la forbice fra globale e locale si allarga sempre di più. Sul globale la presenza dei grandi gruppi ha portato a una internazionalizzazione dei contenuti dalla quale non si sfugge. È così nella fiction, nell’entertainment, nelle news. Si impongono dei format che non hanno più codici nazionali. Dall’altra parte c’è, invece, una domanda di informazione locale sempre più forte. E c’è, anche, una forte spinta in questo senso del mercato pubblicitario”, dice Parenzo.
“Naturalmente ci aspettiamo che, sepolta la Gasparri, la nuova legge sulle tivù sappia distinguere fra le 700 televisioni locali italiane e dia una mano a chi fa informazione”, continua Sandro Parenzo. “Potrebbe accadere che un gruppo di venti televisioni che fanno informazione locale si mettano insieme per produrre un telegiornale nazionale. Ci hanno chiesto una partnership. Ce lo ha chiesto Rcs. Anche altri gruppi si sono fatti vivi. Ci hanno chiesto un telegiornale nazionale da distribuire su diverse piattaforme e noi ci stiamo pensando”.
Intanto l’arrivo dei nuovi soci di capitale ha accelerato i piani di sviluppo, a cominciare dal progetto di cinque canali tematici: “L’idea è di distribuirli su tre reti: digitale terrestre, satellite e banda larga, via Internet”, anticipa Parenzo nell’intervista a Prima. “Per ora è certo che faremo un canale di solo calcio, Calcio 24, per gli altri stiamo valutando diverse ipotesi”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale