Radio – Audiradio. Apre ai cellulari

L’articolo riprodotto su Primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 363, Giugno 2006, di ‘Prima Comunicazione’


Dall’anno prossimo le rilevazioni Audiradio si baseranno anche su interviste a utenti di telefonia mobile. In questo modo la società , presieduta da Felice Lioy, fa proprie le istanze di molti operatori radiofonici che premevano per un ammodernamento della metodologia di indagine finora basata esclusivamente su interviste a postazioni telefoniche fisse. “Il campione sottoposto a indagine verrà  ampliato del 30%, in proporzione alle famiglie che non possiedono un telefono fisso”, dice Lioy. “Prima di prendere la decisione di introdurre la rilevazione con i cellulari ne abbiamo testata l’attendibilità  e l’efficacia con una serie di ricerche. I risultati sono stati positivi e non hanno fatto emergere controindicazioni per cui sono certo che il prossimo consiglio di amministrazione non avrà  problemi a ratificarne l’utilizzo”.
L’uso dei telefoni cellulari per le prossime rilevazioni è uno dei temi che movimentano ‘Onda su onda’, il convegno organizzato da Audiradio a Santa Margherita Ligure il 16 e 17 giugno e che arriva in un momento di particolare euforia per il comparto. Gli scenari pubblicitari delineati da Nielsen Media Research prevedono per la radio un 2006 in crescita del 5%, la migliore performance tra i mezzi classici (vedi pag. 128), con una raccolta che nel primo trimestre è stata di 96,5 milioni di euro, pari a un guadagno del 19% sullo stesso periodo del 2005. “Le aziende hanno assimilato l’efficacia della radio che trae la sua forza da un’azione capillare sul territorio e complementare agli altri mezzi e dal rapporto di fiducia instaurato con gli ascoltatori”, spiega il presidente di Audiradio che sottolinea come a Santa Margherita vengono presentate alcune ricerche che aiutano pubblicitari e comunicatori a pianificare meglio sulla radio. Tra queste, la ricerca di Massimo Borio, direttore marketing Citroà«n e consigliere di Audiradio, sulle sinergie digitali con Internet e telefonia mobile e l’analisi di Ernesto Pala, ceo di Zenith Optimedia, sull’ottimizzazione delle pianificazioni sull’emittenza locale.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale