Comunicazione e pubblicità  – Monte Paschi Siena. Una voce unica

L’articolo riprodotto su Primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 361, Aprile 2006, di ‘Prima Comunicazione’


Al Monte dei Paschi di Siena non hanno ancora risolto un tenace dilemma: affrontare il Risiko o restare in sdegnosa ma ricca solitudine? Lo spiega Diego Lifonti, direttore della comunicazione della banca
Mentre gli italiani erano in attesa dei risultati elettorali, lunedì 10 aprile all’interno di Palazzo Sansedoni, sede della Fondazione Monte dei Paschi di Siena, si stava svolgendo una lunga riunione per designare cinque dei dieci componenti il prossimo consiglio di amministrazione della Banca Mps, controllata con il 49% dalla stessa Fondazione. Le nomine vere e proprie verranno sancite nell’assemblea in programma il 29 aprile, ma già  si sa che il presidente sarà  l’avvocato calabrese Giuseppe Mussari, attuale presidente della Fondazione (diessino in buone relazioni con tutto il vertice del partito, tranne che con Massimo D’Alema che, per altro, non gode di grande popolarità  tra i senesi), con vice Ernesto Rabizzi, vice presidente della Provincia di Siena (Margherita). È rimasto tagliato fuori dai giochi il presidente reggente di Hopa, Stefano Bellaveglia, in pole position fino a poche settimane fa per la nuova – per il Monte – carica di amministratore delegato. Prima del 29 aprile Mussari dovrà  lasciare la presidenza della Fondazione al suo vice Gabriello Mancini (Margherita). In ogni caso, come nelle teste degli amministratori uscenti dal board del Montepaschi (tra cui il presidente Pierluigi Fabrizi, da otto anni in carica), anche i nuovi vertici si dibatteranno nel dilemma: Banca Mps deve restare da sola, in un beato isolamento, a rimpinzarsi di utili fatti alla vecchia maniera (con la raccolta, i conti correnti, i prestiti alle imprese) oppure deve lanciarsi nel cosiddetto risiko bancario con aspettative e prospettive ben diverse da quello che il Montepaschi è stato finora?

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale