Comunicazione e pubblicità  – Wpp. Cambia il vertice in Italia

L’articolo riprodotto su Primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 360, Marzo 2006, di ‘Prima Comunicazione’

Come prevedibile il turbolento abbandono di Wpp Italia da parte di Marco Benatti  ha avuto effetti anche sui suoi più stretti collaboratori.
Come riferisce una nota di Wpp Italia, Marco Girelli, gran capo di GroupM Italia, la società  che coordina il sistema dei media, e Paolo Salvaderi, ceo di Mediaedge:cia, “non fanno più parte dei consigli di amministrazione delle rispettive società “.
Alla guida di GroupM Italia – a cui fanno capo le attività  di Maxus Bbs, Mindshare, Mediaedge:cia e Mediacom – arriva dalla direzione generale di GroupM Europa (incarico che mantiene) il chairman e ceo Dominic Grainger, manager inglese molto stimato, che conosce la realtà  italiana per avere già  lavorato nel nostro Paese e, fatto non secondario, parla la nostra lingua.
A capo di Mediaedge:cia viene nominato Stefano Sala che abbandona la carica di chairman e ceo di Mindshare Italia, dove torna Giulio Malegori che aveva lascia il centro media italiano, da lui stesso lanciato nel 1999, per spostarsi sulla poltrona di amministratore delegato di Mindshare Europe e di membro del comitato esecutivo internazionale della società , incarichi dove viene confermato.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale