Internet – Google. Tutti i libri che volete

L’articolo riprodotto su Primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 360, Marzo 2006, di ‘Prima Comunicazione’


Thomas Lee e Tinie Causby, due contadini del North Carolina, si erano messi in testa nel 1945 di essere i padroni di un pezzo di cielo. Quello che stava al di sopra dei loro pollai. E non esitarono ad arrivare fino
alla Corte suprema statunitense. Ora il fascicolo di quel processo perso nella notte dei tempi sta sul tavolo del pool di giuristi convocato d’urgenza da Google per reagire a un attacco giudiziario senza precedenti. Una causa che minaccia di cambiare la sorte del web e sbarrare la strada ai nuovi giganti che la rete sta creando. E la vecchia vicenda giudiziaria potrebbe costituire il pezzo forte della loro strategia.
Oggetto del contendere è l’ennesima trovata a fin di bene di Sergey Brin e Larry Page. Se Google, hanno pensato, deve essere coerente con gli ideali che lo hanno da sempre accompagnato (riorganizzare il sapere umano), il sito non può limitarsi a svolgere le proprie ricerche in Internet, ma deve anche contenere tutti i libri e i documenti che conservano le biblioteche. “Già  oggi”, sostiene fiero Page, “chi ha accesso a un Internet point in India ha a disposizione più risorse di quelle che aveva un ricercatore di punta a Stanford 10 anni fa”. Figuriamoci domani, quando Google potrebbe lasciarci frugare liberamente da casa nostra all’interno di milioni di volumi, in teoria di tutti i libri esistenti.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale