Servizio di copertina – Il creativo inaridito

L’articolo riprodotto su Primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 359, Febbraio 2006, di ‘Prima Comunicazione’


Il mondo della pubblicità  passa da uno sconquasso all’altro:
ieri Frank Lowe ha divorziato dal gruppo Interpublic; oggi Martin Sorrell della Wpp ‘licenzia’ Marco Benatti, il suo country manager. Non molti possono dire, come Emanuele Pirella, di essere
stati testimoni di tante situazioni diverse. Dagli inizi della pubblicità  italiana contemporanea a Carosello, dai sogni e dalle provocazioni dei creativi, capaci di far saltare sulla sedia i benpensanti, alle ombre delle grandi concentrazioni e delle lotte senza esclusioni di colpi per il controllo dei maggiori conglomerati cui stiamo assistendo oggi (vedi sulla edizione speciale del ‘Trentennale’ del novembre 2004, la sua sintetica ricostruzione della storia della pubblicità  in Italia).
Protagonista della pubblicità , voce forte ma soprattutto voce inconfondibile di un presente confuso, Pirella non è molto sensibile alle rivoluzioni tecnologiche e avverte il mondo della comunicazione pubblicitaria: “Solo la creatività  potrà  salvarci”. Intendendo con questo riportare l’attenzione sulla inventiva individuale e sulla capacità  personale di rintracciare, nella confusione dei fenomeni, il filo d’Arianna della evoluzione sensibile.
“Quando i vertici del gruppo Interpublic hanno deciso di mandare via Frank Lowe senza tanti complimenti”, racconta Pirella, “la motivazione che hanno addotto è stata che non era più in grado di percepire i grandi cambiamenti. Secondo i nuovi padroni era troppo legato al mondo dello spot da 30 secondi. Certo, molte cose stanno cambiando. L’audience si è effettivamente frammentata. L’esigenza di raggiungere target molto differenziati con mezzi molto diversificati è reale, eventi pubblici come quello organizzato da Microsoft nel Central Park di New York, dove sono state liberate farfalle a milioni, saranno sempre più frequenti”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale