Quotidiani – Messagero. Intervista al nuovo direttore Roberto Napoletano

L’articolo riprodotto su Primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 359, Febbraio 2006, di ‘Prima Comunicazione’


Nella sarabanda elettorale arrivata ormai, per nostra fortuna, alle ultime battute questo interrogativo desta più di una curiosità . E non solo perché il 1° febbraio è cambiato il direttore (un giornalista del
Sole 24 Ore al posto di Paolo Gambescia, uomo che aveva tutt’altro pedigree), ma anche perché le ambizioni di Franco Caltagirone, che sta cercando da tempo di allungare la catena dei suoi giornali (è ancora aperta la trattativa per l’acquisto del Gazzettino), crescono a vista d’occhio e in ogni direzione. Sgusciato via dalla buriana Rcs-banche-furbetti senza nemmeno una scalfittura, è uno dei pochi imprenditori che, fra cemento, calcestruzzo, opere pubbliche e catene di fabbricati, continua a fare soldi a palate, in Italia come altrove. D’altra parte l’ipotesi che, per un bulldozer come lui, i giornali possano essere solo un hobby da coltivare durante i weekend proprio non regge. Primo, perché, per un uomo che più di centro di così non si può, l’idea che siano solo Corriere e Repubblica a menare la danza, nella stampa cosiddetta indipendente, sui fatti della politica come su quelli della finanza, gli ha sempre dato un bel po’ di prurito allergico. Ed è così da tempo, assai prima che si trovasse in casa un genero come Ferdinando Casini. Secondo, perché egli è convinto – ma non provate a cavargli un giudizio tranchant perché di queste cose lui non parla nemmeno con i muri – che fra il berlusconismo d’accatto e il sinistrismo di ritorno si possa pur trovare alla fine un terzo modulo politico capace di fare scelte importanti soprattutto sul versante economico: che non sconfinino nell’azzardo senza cadere nel pressappochismo. Ed ecco qui che, pensa che ti ripensa, la scelta per la nave ammiraglia della piccola flotta editoriale caltagironese cade allora su Roberto Napoletano, vice direttore del Sole 24 Ore. E tutti a chiedersi nella redazione di via del Tritone, da tempo in fibrillazione, che tipo di pesce davvero sia questo Napoletano e quale tipo di giornale intenda fare.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale