Televisione – Rai. Battaglia politica intorno a Meocci

L’articolo riprodotto su Primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 358, Gennaio 2006, di ‘Prima Comunicazione’


L’incompatibile
È stato commissario Agcom e ora è direttore generale della Rai.
Silvio Berlusconi sta cercando di capire se le due cose sono
incompatibili così da bruciargli subito la poltrona della Rai
“Non solo abbiamo con lui un ottimo rapporto, ma mi pare anche che il suo tipo di gestione sia consono ai problemi che oggi questa azienda deve affrontare. E se la sinistra non avesse fatto all’inizio il macroscopico errore – di cui mi pare che essa oggi sia abbastanza consapevole – di porre il problema di una sua presunta incompatibilità , non si sarebbe sollevato questo inutile e dannoso polverone”. È Gennaro Malgieri, consigliere Rai targato An, a cercare di alzare paratie stagne intorno ad Alfredo Meocci, la cui carica di direttore generale di Viale Mazzini, dopo mesi di pirotecniche polemiche, è ora messa sub judice proprio dalla struttura da cui egli è venuto, cioè l’Autorità  delle comunicazioni. E tutto fa pensare (“Non conta ovviamente il mio giudizio ma quel che alla fine deciderà  l’ufficio del Garante”, aggiunge cauto Malgieri) che, su questa vicenda, si snoccioli, nelle prossime settimane, una partita politica di cui è ancora difficile prevedere l’epilogo. Anche se un paio di paletti si possono mettere fin d’ora.
Il primo è che l’Udc di Pierferdinando Casini, di cui Meocci è targatissimo esponente, farà , sul versante politico, fuoco e fiamme perché il direttore resti al suo posto. Motivo: l’accordo fatto con Silvio Berlusconi (nel paniere del ‘do ut des’ ci sarebbero stati, come contrappeso, il via libera alla devolution e, in qualche modo, forse anche la messa in salamoia del segretario Udc, Marco Follini), che non può essere rimesso in discussione a meno di voler andare alle elezioni con i piatti rotti. Il secondo è che appare difficile che l’Agcom possa concludere questa delicatissima istruttoria in tempi molto brevi.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale