Agenzie di stampa. Apcom. Guarda a Est

L’articolo riprodotto su Primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 358, Gennaio 2006, di ‘Prima Comunicazione’


Confermato alla direzione di ApCom, l’agenzia d’informazioni del gruppo Telecom Italia, Antonio Calabrò ha riordinato la sua struttura giornalistica, provvedendo tra l’altro alla sostituzione del corrispondente da Bruxelles Alberto D’Argenio, passato a Repubblica, con Cristina Marconi della redazione economica.
Il trasferimento di Marconi a Bruxelles ha determinato il passaggio alla redazione romana di Vincenzo Sannino, corrispondente di Napoli, che ora si occuperà  di sindacale.
Calabrò, poi, ha deciso il passaggio ad articolo 1 di Angelo Di Silvio, Giovanna Turpini e Francesca Colesanti, oltre a una serie di assunzioni con contratto a tempo determinato, tra cui quella di Cristina Giuliano, che lavorerà  al notiziario ‘Nuova Europa’ inaugurato a giugno.
‘Nuova Europa’ è un osservatorio quotidiano, unico in Italia, sulla politica e l’economia dei nuovi membri Ue e su quelle dei Paesi in via di adesione o prossimi ai negoziati, dai Balcani alla Turchia, con una forte attenzione anche all’area di crescente integrazione europea che arriva all’Asia ex sovietica, passando per la Russia. Il notiziario, oggi di 60-70 notizie al giorno, un centinaio a regime, dal lunedì al venerdì, è parzialmente visibile sulla rete generale ApCom e ha un flusso ‘dedicato’ di notizie sulla base di accordi con i singoli utenti, tra i quali spiccano il ministero degli Esteri e Banca Intesa.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale