Comunicazione e pubblicità  – Inail. Prevenzione senza esorcismi

L’articolo riprodotto su www.primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 357, Dicembre 2005, di  ‘Prima Comunicazione’

michelangiolesco coperto da un irriguardoso giacchetto catarifrangente. Gran belle idee quelle dei giovani studenti di grafica dell’Istituto professionale Virginia Woolf di Roma, ma ancora migliore quella dell’Inail – l’Istituto nazionale contro gli infortuni sul lavoro – di utilizzare quella creatività  per illustrare il calendario 2006.
“Giriamo spesso nelle scuole per parlare di sicurezza stimolando e coinvolgendo i giovani con vari lavori ed esercitazioni”, racconta Marco Stancati, direttore della comunicazione dell’Inail (13mila dipendenti, oltre 3 milioni di aziende associate e più di 9 miliardi di euro di entrate). “Quando il direttore della sede di Roma, Pietro Perrone, mi ha fatto vedere quei disegni dei ragazzi mi è venuta in mente l’idea di farne un calendario. Rappresentano esattamente la nostra filosofia in modo ironico e d’impatto. Gestiamo una materia drammatica e abbiamo il compito di far interessare tutti i lavoratori al problema della prevenzione senza esorcismi”. Il calendario, stampato in circa 5mila copie con un formato 50×38 cm, verrà  distribuito a parlamentari, dirigenti di Confindustria e di grandi aziende e, con un po’ di spirito provocatorio, ai vertici delle società  che non hanno seguito comportamenti corretti in tema di sicurezza.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale