Telecomunicazioni – Vodafone. La tivù sul telefonino

L’articolo riprodotto su www.primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 356, Novembre 2005, di  ‘Prima Comunicazione’

“La tivù sul telefonino? La mia opinione personale è che stiamo correndo un po’ troppo. C’è un’eccitazione eccessiva. È un po’ come nel caso dell’Umts: se ne parlava tantissimo già  sei anni fa, ma poi la telefonia mobile di terza generazione è arrivata solo nel 2003. Anche la tivù sul telefonino richiederà  del tempo”. Lo afferma Paolo Bertoluzzo, direttore commerciale consumer di Vodafone Italia (il numero due della società , dopo l’amministratore delegato Pietro Guindani). Bertoluzzo non si lascia coinvolgere dall’entusiamo che si è sviluppato intorno alla tivù sul cellulare dopo l’introduzione del nuovo standard per le trasmissioni televisive mobili, il Dvb-h, e soprattutto dopo la firma, all’inizio di ottobre, dell’accordo tra Mediaset e Tim per il lancio commerciale del nuovo sistema in Italia a partire dal 2006.
“Trasmettere la tivù sul cellulare – dice Bertoluzzo – può avere senso solo a patto che si scelgano attentamenente i contenuti da proporre. Vedere le partite di calcio sul telefonino può interessare, ma non credo che la gente passerà  ore a guadare ‘Domenica in’ sul piccolo schermo di un cellulare. I televisorini portatili ci sono sempre stati ma non hanno mai avuto successo, perchè la tivù non è nata per la mobilità . Adesso hanno inventato questa nuova tecnologia, il Dvb-h, che in teoria è buona anche in movimento. In pratica però non esistono ancora esperienze di reale mobilità  televisiva. Non è ancora pensabile un utente che guarda la televisione in ufficio, poi sull’ascensore, quindi in auto e così via. Ci si sta lavorando, anche noi abbiamo fatto esperimenti, ma la tivù mobile non c’è ancora. Tecnicamente si può fare, ma commercialmente non credo che possa esistere prima dell’estate 2007; forse nel 2006 ci sarà  qualcosa ma non molto”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale