Protagonisti – Gentiloni. Eletto alla presidenza della commissione di Vigilanza

L’articolo riprodotto su www.primaonline.it è un estratto di quello pubblicato nel numero 355, Ottobre 2005, di  ‘Prima Comunicazione’


Tra maggioranza e opposizione è stato raggiunto l’accordo sul nome di Paolo Gentiloni. L’elezione è stata contrastata perché il centrodestra – Udc a parte – dopo la nomina di Petruccioli a presidente della Rai, riteneva venuto meno l’accordo che prevede che la presidenza della commissione di Vigilanza spetti all’opposizione.  Nato a Roma 50 anni fa, architetto, Gentiloni è stato eletto in Parlamento nel 2001 (fa parte della commissione Trasporti e telecomunicazioni). In precedenza ha fatto il giornalista e ha diretto per otto anni il mensile La nuova ecologia. Il giornalismo come ‘laboratorio di idee’ è sempre stato il suo pallino, fin dai tempi di Pace e Guerra che, alla fine degli anni Settanta, con la direzione di Massimo Cacciari vantava firme che andavano da Luciana Castellina a Stefano Rodotà . Poi si è occupato di comunicazione e ha coordinato campagne elettorali (vincenti e perdenti). Con sindaco Francesco Rutelli – di cui è considerato il braccio destro – è stato assessore al Comune di Roma per il Giubileo e il turismo, balzando sul palcoscenico della politica nazionale e diventando per il centrodestra uno dei principali interlocutori. Ha partecipato alla nascita della Margherita dove ha continuato a occuparsi di informazione e comunicazione (ha seguito la nascita del quotidiano Europa) e di politica, italiana e internazionale.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale