Periodici – Familiari. Il giro dei direttori

(Prima Comunicazione – numero 352 – Giugno 2005)  Gran giro di direttori per rinnovare i settimanali familiari e people La redazione piena di fiori, un brindisi di saluto a cui, assieme ai suoi giornalisti, hanno partecipato i vertici dell’azienda e i direttori delle altre testate, molti reciproci ringraziamenti e un po’ di commozione: Silvana Giacobini ha lasciato lunedì 13 giugno la Mondadori e la redazione di Chi, il settimanale che dieci anni fa ha progettato inventando il primo celebrity magazine italiano e ha poi portato a un notevole successo di vendite (524mila copie di diffusione media secondo l’ultima Ads) e di pubblicità . Ufficialmente Giacobini lascia per prendersi un “periodo di tranquillità “ e terminare il suo terzo romanzo. E smentisce di avere un accordo con Urbano Cairo per dirigere il quotidiano popolare che l’editore di Dipiù e di Dipiù Tv ha in progetto di lanciare (vedi pag. 59). La notizia delle sue dimissioni, concordate con l’amministratore delegato Maurizio Costa e il direttore generale dei periodici Nini Briglia, doveva rimanere segreta fin quando Segrate non avesse individuato il suo successore, ma è stata pubblicata da Italia Oggi il 26 maggio. Esattamente quindici giorni dopo la Mondadori ha annunciato che a dirigere Chi sarà  Umberto Brindani – con Alfonso Signorini come vice direttore – il quale lascia la guida di Gente al suo condirettore, Pino Aprile. Ma non è finita qui. Quasi ci fosse un regista a orchestrare questo giro di poltrone che tocca tutti i principali settimanali familiari e people, negli stessi giorni si è saputo del cambio della guardia dal 1° luglio a Oggi tra Paolo Occhipinti e il suo vice, Pino Belleri, e a Novella 2000 tra Bice Biagi e Luciano Regolo (proveniente da Chi), all’interno di un’operazione di riassetto di questo settore a cui la Rcs Periodici stava lavorando da alcuni mesi, e che prevede a brevissimo il rilancio di Visto e di Novella 2000. Insomma, un rivolgimento che, in un incrocio di coincidenze e ragioni di mercato, arriva giusto giusto a poco più di un anno dalla nascita di Dipiù, il familiare della Cairo Editore diretto da Sandro Mayer che, con le dimissioni di Mayer da Gente dopo vent’anni e il successo della testata, ha smosso le acque in un settore considerato tra i più stabili.

________________________
Nella foto, Silvana Giacobini

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale