Comunicazione e pubblicità  – Citroen. Mimetic marketing a Riccione

(Prima Comunicazione – numero 352 – Giugno 2005)  Tecnicamente è un’invasione barbarica, cambio del nome compreso. Per il momento, e per fortuna, ‘RicC1one’ è solo una pacifica brandizzazione della cittadina romagnola. La trovata di mettere il nome della nuova macchina di Citrà¶en, appunto la C1, dentro Riccione, è l’ultima tappa della comunicazione automobilistica che, di ora in ora, di minuto in minuto, si va facendo sempre più sensazionale. Tutti i cartelli d’ingresso, tutte le targhe stradali, i punti più famosi e di maggior visibilità  della città , il Bar del porto, viale Ceccarini, piazzale Roma, via Verdi, il lungomare e i sottopassi pedonali, i locali trendy della spiaggia, la stazione ferroviaria, le transenne pedonali, le tabelle segnaletiche, le maxi e mini affissioni. Tutto, ma proprio tutto, sarà  targato, occupato, ricoperto, avvolto, invaso, dal logo ‘RicC1one’. Per tutta l’estate, fino al 30 settembre. Un’ossessione da 6,5 milioni di euro. Olivier Franà§ois, amministratore delegato di Citroà«n Italia, afferma che non c’è niente di così nuovo sotto il sole: “Nel 1925, André Citrà¶en per far conoscere il nuovo marchio per prima cosa affittò un aereo che tracciò il suo nome, in lettere di fumo bianco, sopra l’Arco di trionfo, poi accese 250mila lampadine che, formando la scritta Citrà¶en, trasformarono la Torre Eiffel nella più grande insegna del mondo; infine piantò 150mila cartelli indicatori, in tutta la Francia. Commissionò canzoni, addirittura un inno inviato a concessionari e clienti. Noi continuiamo quel discorso qui, a Riccione”. Perché Riccione e non un’altra città ? “Perché a Riccione ci sono gli ingredienti giusti, il mare, il sole, la gioia, la musica, Qui c’è un linguaggio comune rivolto a uno stesso pubblico giovane. Infatti, Citroà«n e Riccione sono due entità  che, ognuna nel suo campo, meglio hanno saputo ascoltare le esigenze dei giovani e offrire loro una serie di proposte concrete. Non è un caso che l’età  media dei clienti Citrà¶en è di circa tre anni inferiore all’età  media del mercato in Italia e qui a Riccione ogni anno vengono 3,5 milioni di giovani per vacanze, divertimento, tempo libero”.

_____________________
Nella foto, Olivier Franà§ois

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale