Istituzioni – Friuli – Venezia Giulia. La politica d’immagine di Illy

(Prima Comunicazione – numero 350 – Aprile 2005) Dopo una lunga battaglia l’Expo 2008 se ne è inesorabilmente finito a Saragozza e per Trieste è andata in fumo una straordinaria opportunità  di promozione e di comunicazione della città . Ma Riccardo Illy, governatore di centrosinistra del Friuli-Venezia Giulia (è stato precedentemente sindaco di Trieste e parlamentare), continua imperterrito a costruire l’immagine di una Regione che oltre allo statuto di speciale a suo dire ha ancora molto in serbo. Cultore del marchio e fedele alla tradizione dell’azienda di famiglia che ha imposto il caffè italiano di qualità  nel mondo, Illy ritiene che una accorta politica di immagine possa riscrivere il destino della realtà  italiana affacciata sui confini orientali. “Il lavoro che è stato svolto per cercare di vincere l’assegnazione dell’Expo”, racconta il governatore”, nonostante l’insuccesso ha costituito comunque un’esperienza positiva non solo per finanziare la ristrutturazione del water front, ma anche per rielaborare l’immagine della città “.
Prima – All’ingresso degli uffici dell’ente locale campeggia ormai una targa in quattro lingue. Le parole ‘Regione autonoma Friuli-Venezia Giulia’ appaiono anche in sloveno, friulano e tedesco. Avete deciso di surclassare il Trentino-Alto Adige?
Riccardo Illy – Vogliamo semplicemente rappresentare la complessità  di questa regione e la sua enorme ricchezza etnica e culturale.
Prima – Ma in cosa consiste questo patrimonio?
R. Illy – Vorrei raccontare qualcosa della mia famiglia. Mio nonno è arrivato a Trieste negli anni Trenta dall’Ungheria. Mia nonna era mezza irlandese e mezza boema. E questo è un destino comune a molta gente in una città  dove oggi vivono circa 70mila istriani e 70mila friulani, che sembra nata apposta per mescolare genti diverse.
Prima – E questo costituisce un valore da comunicare?
R. Illy – Certo. Costituisce il nucleo della nostra strategia.

___________________
Nella foto, Riccardo Illy

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale