Personaggi – Laurent Malek. Italiano via satellite

‘Prima Comunicazione’, numero 349, Marzo 2005 – “È vero, sono un francese che vuole essere adottato dall’Italia. Un caso raro? Non so. Ricordo che quando mi hanno proposto di venire a Milano, i miei genitori – già  molto apprensivi – mi chiesero se fossi tanto matto da lasciare Parigi. Loro erano assolutamente convinti che in Italia nessuno conoscesse Disney Channel”. La risata sonora di Laurent Malek, managing director di Walt Disney Television Italia, conferma come il giudizio di papà  e mamma fosse sbagliato, anche se – per la verità  – quando il manager sbarcava nel luglio del 2000 all’aeroporto milanese di Linate, sotto la Tour Eiffel arrivavano pessime notizie sulle sorti di Tele+, la piattaforma controllata dai francesi di Canal+ che trasmetteva Disney Channel e accumulava perdite inversamente proporzionali al numero dei suoi abbonati.  Malek veniva in Italia dopo un’esperienza di quasi quattro anni alla Disney Francia, anche come direttore del canale tematico (il secondo lanciato in Europa dopo quello della Gran Bretagna). E aveva quindi imparato i segreti del mercato della televisione a pagamento. “Purtroppo la situazione era completamente diversa”, afferma. “In Francia il lancio della televisione via satellite è stato anche più difficile perché sul mercato c’era l’alternativa del cavo. A Parigi operava Lyonaise Cable e, poi, potevi scegliere tra Tps e Canal Satellite. Dovevi spiegare cosa c’era dentro i canali, la differenza di prezzi… La televisione satellitare non è un prodotto facile da vendere. Anche per questo le piattaforme puntano molto sui brand che possono offrire. Sicuramente, in Italia la differenza l’ha fatta l’offerta sul calcio. Ma anche il marchio Disney, che in Francia ha fatto pendere il piatto della bilancia a favore di Canal Satellite, la piattaforma che lo trasmetteva. Insomma il contenuto di una piattaforma è l’aspetto più importante. E non possiamo dimenticare anche le promozioni che facilitano l’acquisto, come la parabola gratis o i primi mesi di abbonamento gratuiti”.

____________________
Nella foto, Laurent Malek

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale