Comunicazione e pubblicità  ““ Piemonte. 22 milioni di eruo per l’immagine

‘Prima Comunicazione’, numero 349, Marzo 2005 – Raccontare qual è l’identità  del Piemonte dal punto di vista del territorio e culturale: con questo obiettivo la Regione ha lanciato ‘Piemonte International’, un progetto triennale di comunicazione finanziato dal fondo sociale dell’Unione europea. Un bando unico nel suo genere perché propone la via dell’informazione e della promozione dell’immagine per rilanciare economicamente le aree regionali in crisi. Talmente innovativo, da essere stato snobbato o ignorato in tutta Italia. Non così in Piemonte, dove hanno afferrato al volo l’opportunità  di aprire la cornucopia di Bruxelles: 22 milioni di euro spalmati su tre anni per sostenere all’estero l’immagine della regione, coinvolgendo sponsor e operatori locali. Una questione anche di tempi giusti e sincronie: partito nel 2003, ‘Piemonte International’ si concluderà  nel 2006, facendo da volano ai Giochi olimpici invernali di Torino.  Punta di diamante dell’intera operazione è ‘Magnum sees Piemonte (Magnum vede il Piemonte)’, protagonista la Magnum Photos, la prestigiosa agenzia fotografica fondata nel 1947 da Henri Cartier-Bresson, Robert Capa, George Rodger e David Seymour, che ha messo in campo undici suoi fotografi, vere star internazionali dell’obiettivo, per raccontare il Piemonte di oggi. Che è turismo naturalistico, tradizioni e percorsi eno-gastronomici, mostre ed eventi culturali, senza però trascurare la vocazione industriale e tecnologica che ha fatto conoscere la regione in tutto il mondo ed è la chiave della sua modernità .  “A chi non conosce la nostra regione dico sempre con una battuta che in Piemonte c’è tutto tranne il mare”, racconta ridendo Roberto Salvio, direttore della comunicazione istituzionale della giunta regionale, un vulcano di idee e di attività , responsabile del progetto con Magnum, su cui sono stati investiti complessivamente 800mila euro. “Abbiamo molto da offrire, da ogni punto di vista. Dopo cento anni di identificazione con l’industria automobilistica, il Piemonte è riuscito a superare la crisi Fiat. La regione punta sul turismo, ma anche su attività  produttive meno note e in buono stato di salute, come i distretti dell’oro, della lana e della moda. È in atto una rinascita non solo economica ma anche culturale. I professionisti della Magnum hanno fatto emergere le diverse anime della nostra terra”.

____________________
Nella foto, Roberto Salvio

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale